“Ogni giorno … donna”

 

 

 

Nei sogni ne luci ne lustrini.
Corse affannose , per amore .
La stanchezza è un abito
riposto ogni sera
nella certezza di trovarne
uno nuovo al sorgere del sole,
da indossare con il sorriso
e la voglia di vivere.
Culla di vita per volere divino,
brami indipendenza con sangue e lacrime.
Troppi ruoli
sul palcoscenico della vita.
Nulla ti è risparmiato ,
eppure
sei ogni giorno … donna.

Annunci

3 commenti su ““Ogni giorno … donna”

  1. Ogni giorno….
    …..Oggi è l’8 marzo…festa della donna….mi sento fortunata.
    Ho accanto un uomo, che mi ama e che mi rispetta…
    Sono nata in un paese, in cui le donne non vengono trattate peggio di bestie.
    Posso esprimere la mia opinione, senza venir azzittita.
    Vivo la mia esistenza, con tranquillità.
    Penso…
    alle migliaia di donne che vengono violentate dal proprio marito e non solo fisicamente…penso alle donne costrette a praticare l’infibulazione, a quelle che piangono, perchè non sono libere, perchè vivono un’esistenza priva di calore e l’unico colore che hanno addosso…. è quello dei lividi .
    Ecco a ciò che penso.
    8 marzo festa della donna….mi stringo accanto a te, che combatti ogni giorno per la tua libertà….
    Un abbraccio Tonina.
    Raffaella Amoruso

    Mi piace

  2. per chi scrive poesie o racconti è normale mettere a disposizione di chi grida pur non avendo un filo di voce, anch’io sto bene con mio marito ( sono sposata da 32 anni) scrivere è un modo per lottare per chi non è donna neppure oggi.

    Ecco due racconti da 100 parole l’uno scritti in questo giorno qualche anno fa

    Un 8 marzo speciale

    Lo aveva supplicato, le sue parole erano diventate pugnali contro il suo cuore.
    Un dolore acuto incomprensibile le aveva svuotato l’anima.
    In lei regnava la solitudine della disperazione.
    Lui nella sua arroganza di chi pensa di sapere non le aveva creduto.
    Per ogni cosa c’è un tempo, il tempo per il loro cammino insieme era finito.
    Il cerchio si era chiuso donandole la pace della rassegnazione o forse l’illusione di essere una pedina nella scacchiera del disegno divino.
    Ora c’è lei, lei solo !
    Oggi niente mimosa !
    Sorride…apre le braccia al vento e assapora la libertà
    di essere DONNA.

    Fiori gialli per te
    Donne sorridenti si riuniscono vanno libere per un giorno, per un‘ora nel buio della notte che dura un anno, una vita.
    Assaporano la voglia di esistere, di essere, di vivere.
    Lei le osserva stupita e le compiange. Allo scadere della mezzanotte tutte le cenerentole perderanno il loro magico sorriso e torneranno a raccogliere cenere nei loro camini con il capo chino, covando rancore o rassegnazione e sognando un altro giorno di fiori gialli sul petto.
    A lei non resta neppure quel sogno, sotto la lastra di marmo non sentirà più il profumo delle mimose, lui le ha tolto anche quello.

    Mi piace

  3. E’ vero. ogni giorno donna.
    La festa è solo un festival del consumismo che inizia e termina lì. Però la donna c’è anche negli altri 364 giorni. E tutti i giorni merita di essere festeggiata.
    Un caro saluto

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...