Ancora Morte…

Perdonatemi , ma questa non si commenta …

Gronda sangue dal torchio antico

stille rosse di dolore e rabbia.

Nenie atroci nell’aria

che si ripetono incalzanti

di chi è stato derubato dell’amore.

Mura fanno eco allo strazio

alla disperazione.

Sui colli il vento allontana

gli urli solitari della morte.

Possibile che nulla si può fare?

Nessuno sente?

Nessuno porge mano

per salvar dal baratro chi

cerca nel sonno eterno

la soluzione?

Annunci