ALLA RICERCA DEL TASSELLO MANCANTE – Il dubbio

Il dubbio

Penetrante è l’odore di muschio , d’ umidità.

La stanchezza la sta vestendo come un abito attillato e soffocante.

Inciampa e il suo volto si sporca di quel fango viscido .

Usa il dorso delle mani per toglierlo . Dai suoi occhi iniziano a cadere copiose lacrime catartiche .

Osserva intorno ; una leggera foschia rende inquietante il luogo .

Non più arbusti , ma alti alberi la sovrastano .

La solitudine incombe maestosa con prepotenza devastante sull’anima.

– Dove sei ?- grida pur sapendo che non avrà risposta .

Guarda nella direzione dalla quale è venuta , forse sta sbagliando tutto .

Il dubbio si insinua nelle pieghe del suo essere stanco .

Ora che è libera di andare, non conosce la direzione.

Dove sono finiti i suoi sogni , dove sono svaniti i suoi progetti , dove volerà libera da regole , tradizioni , convenzioni , volontà altrui , dove?

Quando stava giù, tra la gente qualunque, era facile sognare la via della fuga . Immaginare di lottare contro le imposizioni; buffo , ora si sente svuotata e non sollevata.

Apre le sue braccia al cielo e urla il suo dolore liberando energie tetre che stazionavano nel profondo del suo essere donna.

Sì! Lei è una donna , ha sempre indossato la maschera della forza, della parità con l’altro sesso .

Ha gareggiato con caparbietà , è preferibile scontrarsi che incontrarsi .

Ha preferito la forza dei muscoli alla forza suadente delle carezze.

Si alza di scatto e riprende la sua salita corre mettendo sotto sforzo il suo corpo .

Corre senza capire dove sta andando, non vede il sentiero i suoi occhi sono annebbiati . Inciampa , si muove con scatti e balzi per superare i dislivelli del terreno e purtroppo, a volte, deve buttare le mani nel fango per riparare il viso nelle cadute.

Esausta si ferma , i suoi polmoni stanno scoppiando e reclamano aria.

Si lascia cadere nel fango senza forze , il suo petto sembra un mantice impazzito .

La tensione di ogni singolo muscolo le genera spasmi e crampi.

La Disperazione , la Solitudine , l’Amarezza, l’Angoscia , la Paura ballano come delle megere intorno a lei schiamazzando e ridendole in faccia.

– Che volete da me ?

La Solitudine si fa portavoce delle altre e con fare dimesso e pacato :

– Figlia cara siamo quello che tu hai provocato con il tuo modo di fare .

Le altre ridono in modo sguaiato.

Lei tenta di appoggiare le sue spalle al tronco di un grosso albero e guarda incredula quegli esseri sperando in un prossimo risveglio .

– Povera piccola , pensavi di essere forte, di avere tanti amici , guardati ora …sei sola ! Sola , comprendi ?

Interviene l’Amarezza con sprezzante sarcasmo:

– Pensavi che accondiscendendo agli altri avresti guadagnato un posto in Paradiso ?

La Paura la guarda dritta negli occhi , sente il suo respiro ed è costretta a vedere il suo di volto , orribile nelle singole rughe :

– Tremi e fai bene . Sento l’odore acre del terrore in te , vedo i colori del grigio nella tua anima, tocco con mano il sudore ghiacciato sulla tua pelle . Mi specchio, con immenso piacere, nel profondo dei tuoi occhi spalancati e sbigottiti. Non stai sognando.

Questa assurda scalata l’hai voluta tu .

Non ti abbandoneremo lungo questo tuo viaggio , anzi, noi non ti lasceremo mai . Non ci vedrai , ma  saremo sempre vicino a te anzi …in te!

Sente martellante i loro sogghigni penetrare nel  cervello e fare eco nei meandri infiniti di esso .

Trema , il panico è padrone del suo corpo e sussurra :

– Che ho fatto?

Tutto sembra distorto, nauseabondo … poi nero!

 

 

 

Annunci

6 commenti su “ALLA RICERCA DEL TASSELLO MANCANTE – Il dubbio

  1. Ancora un favoloso post dove trasformi le parole in poesia e la poesia delle parole in quella delle immagini.
    Il dubbio è un compagno pericoloso perché ci fa sentire incerti e tentennanti, incapaci di prendere una decisione giusta o sbagliata che sia.
    Complimenti.
    Un caro saluto

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...