ALLA RICERCA DEL TASSELLO MANCANTE – La minaccia

La minaccia

Un leggero soffio sulla guancia le fa aprire gli occhi .

Il suo movimento fa volare una bellissima farfalla dalla guancia sul dorso della mano .

Un serafico sorriso appare sulle sue labbra nel vedere  quelle ali argentate e azzurrognole.

Non osa sfiorarla ricorda le parole di suo nonno :

– I fiori sono belli sulla pianta, le farfalle libere di colorare il cielo  e i bambini di riempire l’aria con le loro voci .

Il suo dolce nonnino , l’unico che l’aveva trattata da bambina e non da piccola donna.

Soffia delicatamente sulla farfalla per farla volare via.

Si rialza , deve trovare un riparo per la notte  .

Inizia a perlustrare la zona alla ricerca di una rientranza dove potersi rannicchiare.

Sorride pensando  all’unico vantaggio di  chi fuma :  avere sempre un accendino in tasca.

Decide di preparare il fuoco , raccoglie rametti , foglie secche e anche dei sassi per fare il caratteristico cerchio dove collocare il tutto.

Tenta di accendere il fuoco , ma la troppa umidità non lo permette.

Prende una pietra e la scaglia in quel cerchio con rabbia di chi sa di essere sconfitta .L’impatto genera un’ esplosione spaventosa. Le fiamme dal cerchio s’innalzano dimostrandole la loro natura.

Le si avvicinano lambendola , accarezzandola e facendo sentire il loro calore mortale . Lo conosce bene quel soffio , vento che accarezza togliendo il fiato e la vita.

Tenta la  fuga strisciando indietro per sottrarsi a quelle fiamme .

Dal fuoco si propaga una voce cupa e funesta , la invita ad avvicinarsi promettendole l’incolumità.

–  Quale diavoleria ti ha permesso di accenderti?

– Non ho bisogno di uno accendino , ne tanto meno di rimaner fermo accerchiato da poche pietre.

Il fuoco volteggia minaccioso nell’aria  sopra di lei .

Certa della sua fine invoca la protezione celeste.

Istintivamente si rannicchia in posizione fetale attendendo l’attacco .

Un vento gelido la investe , apre gli occhi  e resta meravigliata .

Nel cerchio di sassi c’è un piccolo e innocuo fuocherello.

E le fiamme minacciose e altissime libere nell’aria dove sono ?

Sente di essere osservata .

Guarda dietro l’albero e vede una luce azzurra emanata da una un’ombra che infonde pace.

Non ha paura , sente in lei un tepore che le dona serenità .

Resta in silenzio ad ammirare quel essere celestiale .

 

 

 

 

 

Annunci

3 commenti su “ALLA RICERCA DEL TASSELLO MANCANTE – La minaccia

  1. Ancora un bellissimo post dove descrivi con molta intensità le minacce che incombono su di noi. Il racconto si snoda lentamente prendono forma e ritmo esattamente mimando una minaccia.
    Un caro saluto, Tonina.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...