ALLA RICERCA DEL TASSELLO MANCANTE- L’Angelo

L’angelo

 

L’ombra avanza .

I  lineamenti sono quasi trasparenti,eterei, ma bellissimi.

Non ha mai ammirato tale bellezza in nessun essere umano.

Sente entrare in lei un flusso che scorre senza ostacoli , come un torrente in piena.

Avverte un lieve formicolio sulla sommità della testa ; porta la  mano, pensando  ad un piccolo  abitante del bosco caduto tra i suoi capelli , nulla.

Il flusso aumenta la  potenza e si insinua in ogni sua cellula.

Un’onda di vitalità dolcissima e unica è in lei.

Guarda le sue mani, emano un  lieve calore .

Un lupo solitario le si avvicina senza timore con testa china e la coda scodinzolate.

Resta allibita  da tali eventi fuori dal comune .

Nessuno le avrebbe creduto, neppure sua madre.

Davanti ai suoi occhi c’è una figura celeste , anche se non ha le ali, e un lupo mansueto come un cane.

Guarda il lupo.

La Paura esce allo scoperto :

– Ti tremano le gambe ?!

Sbraita mentre le altre ridono .

Davanti a lei ancora quelle streghe  .

Forse è vero sono presenti nella sua anima.

L’Angoscia rincara la dose :

– Sarà affamato .

Mentre la Disperazione le stringe le meningi , l’Amarezza prende in mano il suo cuore stringendolo in una morsa .

Sente le forze che stanno per lasciarla :

– Sei sola e nessuno ti potrà salvare.

La Solitudine ultima delle megere non resiste a stare zitta.

Invece sente l’energia presente in lei  fluire senza ostacoli e questo le evita di collassare.

Ora come per magia dalla sua scatola delle musiche solo voci angeliche, voci di bimbi , ma pur avendo le cuffie sente una voce melodiosa , ferma ,espandersi nel bosco .

– Lasciate colei che non vi appartiene e tornate nel buio delle tenebre.

Le sue mani emanano luce , luce azzurra che l’avvolge come un mantello proteggendola .

La Luce diventa bianca ,candida , provoca il dissolvimento improvviso delle  megere , le quali imprecano agitandosi tra i raggi luminosi.

Silenzio totale . Solo lei e l’ombra .

I suoi occhi l’accarezzano, non cammina sfiora la terra ,

non riesce a distinguere pienamente il corpo sembra offuscato da un velo .

-Non ti daranno più fastidio sono tornate nelle tenebre, bene ora dobbiamo parlare .

Siediti .

Si rende conto che quel essere non sta aprendo la bocca, le sue labbra abbozzano un dolce sorriso, ma lei sente la sua voce.

– Sei una brava osservatrice ti sto comunicando solo con l’energia del pensiero, noi siamo energia e tu lo sai .

Mara  il cammino è lungo e nulla ti sarà regalato .

Lui ti proteggerà .-  il suo sguardo si posa sul lupo disteso ai suoi piedi.

Lei non resiste più, ha mille domande che stanno invadendo il suo povero cervello .

La testa le sta scoppiando .

– Calma con i tuoi mille perché . Tutto ha un suo tempo .

Domani riprenderai il cammino , ma non sarai sola ora c’è lui accanto a te. Sarà la tua ombra , veglierà sui tuoi passi , sarà la tua forza .

Non  mi è concesso di stare molto , loro non vogliono devo andare.

Tutto avverrà è inevitabile , ma ricordati sei tu la vera artefice di questo viaggio .

Non perdere l’entusiasmo devi lottare per te stessa.

– Grazie chiunque tu sia. Laggiù su un libro ho letto “ Chi non lotta ha già perso “, non voglio perdere in partenza .

Mara mentre parla accarezza la testa di quel lupo fuori da comune.

E quel flusso d’energia passa senza problemi dal suo corpo a  quello dell’animale e viceversa  donandole una forza primordiale.

– Chi sei ? Come ti devo chiamare?

– Piccola non mi dovrai chiamare io sono sempre con te , anche se i tuoi occhi non mi vedono , parla  al tuo cuore e io ti risponderò . Mente Divina mi ha destinato sul tuo cammino .

Lo guarda con tutto l’amore che ha dentro e cerca d’imprimere quell’ombra nei suoi occhi, nel suo cuore.

Intuisce che questo incontro non sarà l’ultimo , ma dovrà passare molto  tempo prima di rivedere il suo Angelo .

La Luce implode in un minuscolo punto luminoso per poi svanire nel buio.

Non si è accorta del calare della notte.

E’ serena, si accovaccia tra un incavo della roccia e il tronco di un albero .

Abbraccia il lupo il suo calore non le farà sentire il gelo.

Alza lo sguardo verso la luna e si abbandona al mondo dei sogni .

Il domani è oggi una preoccupazione inutile per lei .

 

Annunci

3 commenti su “ALLA RICERCA DEL TASSELLO MANCANTE- L’Angelo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...