La forza silenziosa

 

Principe del suo cuore il gelo della rabbia, poi dal buio di un destino arido una mano, aperta, pronta

a stringere la sua nel silenzio di uno scenario infinito e sconosciuto.

Si ritrae, la paura le attanaglia l’anima, fugge sperando di potersi nascondere.

Non c’è scampo, per chi è chiamato a guardare dentro al pozzo senza fondo dell’immenso.

Come un animale in gabbia corre, a destra e a manca, sfinita si ferma sul ciglio del sentiero della

vita, attende in silenzio.

Il suo respiro affannoso le diventa familiare e scandisce il trascorrere dell’attesa.

Un soffio di vento leggero, come una carezza e altre mani aperte le danno sostegno.

Riprende il cammino confusa, incerta, ma sente che deve continuare su quel sentiero.

Il capo è chino, pesante fardello carico di: se, ma, perché.

Una stretta intensa le dona la forza di alzare lo sguardo, per vedere l’orizzonte.

Si guarda intorno non è sola in quel viaggio, sorride ad altri sorrisi.

Non parole, sarebbero inutili, solo presenze avvolgenti che riscaldano la sua anima inquieta.

Il calore che è dentro di lei s’irradia oltre le barriere del visibile con un fresco profumo di fresie.

Ora nessuna mano l’accompagna, ha ritrovato la forza silenziosa del suo essere, piccola parte

infinitesimale della Luce Suprema.

Il suo incedere è leggero, il suo sorriso è un dono che deve elargire, senza sperare in un altro sorriso.

Eppure ci sono intorno altri sorrisi, espressione di una linfa purissima, che è riuscita a trasformare la più piccola delle sue cellule.

Il cammino continua, verso la fonte della forza, con nuova speranza nel cuore e con la gioia di comprendere l’importanza dei suoi passi, non ieri, non domani, ma Ora.

Annunci

5 commenti su “La forza silenziosa

  1. Ti arrabbieresti se ti dicessi che proprio non l’ho capita? Già…già ti sento: l’importante non è capire, mica si scrive per essere capiti, è poesia non letteratura, è verseggiare libero non costruzione di senso….Va bene, mi arrendo: è bellissima. Stampo e conservo per i posteri. Ciao! Renato

    Mi piace

  2. Renato come faccio ad adirarmi con te , è impossibile. Penso che tu sia molto razionale per poterti immedesimare nella protagonista . La forza silenziosa è l’energia che c’è in noi e che ci accomuna , ma la dobbiamo saper ascoltare . Non è ragione, non risponde a un perchè , è dentro di noi e fluisce verso chi ne ha bisogno. La protagonista quando l’ha scoperta ha avuto paura , rifiutava l’evidenza. Poi ha lasciato fluire l’energia dell’infinito in lei accettando l’aiuto e successivamente lei stessa è diventata strumento benefico di diffusione in questo angolo di universo.
    ( ora sei più confuso di prima ahah, grazie comunque del tuo passaggio ).

    Mi piace

  3. La forza è quella ricerca del futuro che si apre davanti a noi come l’ignoto da esplorare.
    Però dobbiamo guardare avanti, continuare il nostro cammino senza volgere lo sguardo dietro di noi.
    Mi è piaciuta per quel ritmo greve ma leggero allo stesso tempo, per quel ritmo blando ma incalzante.
    Complimenti.
    Un caro saluto

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...