Natale a Verona

Natale a Verona

Riprendo in mano i pennelli

Annunci

“Io sono quella che sono” tratta dal libro “SULLA SCIA DEL VENTO DELL’INFINITO” di Tonina Perrone

    Questo video è stato realizzato con immagini modificate, diverse prese dal web.

Il tempo dei sogni
è dissolto nella scia degli anni.
L’alba è lontana,
il cammino è più vicino
al tramonto.
Non cerco altrove
quello che ho da sempre.
Non voglio consensi
ne ipocriti sorrisi.

Voglio essere quella che sono,
senza pretese, se non una:
il rispetto.
Non cambierò
i colori del mio arcobaleno
aspettando un sorriso,
una mano amica e sincera.
Questo è il mio tempo…
“io sono quella che sono”.
Sguardo fiero e deciso
piedi piantati come forti radici,
luce nel cuore,
dolcezza nell’anima,
sorrido al mondo pensando …

“Io sono quella che sono”.

29 luglio

 

papà.jpg

Oggi i ricordi riaffiorano dolci e avvolgenti

una mano grande, sicura, ferma

mi porta verso la vita.

Un nodo stringe in gola

no, non voglio piangere

lascio che il tuo abbraccio silenzioso e impalpabile

mi ridia forza come ai tempi di due nere treccine al vento.

So che sei accanto a noi, sempre, con il tuo dolce sorriso che rivedo

in lui, ogni volta che lo guardo.

Ti assomiglia più di quanto si possa pensare e la sua voce ricorda la tua.

Ti voglio bene ovunque tu sia.

Lucciole (ricordi di bimba)

lucciole Tonina Perrone

Stelline vaganti

volano come i sogni dei bimbi

volteggiano tra prati profumati di primavera.

Piccole mani intrappolano

la luce dell’infinito per un desiderio

che sa di magia.

Meraviglia danza nei cuori puri

poi tutto fugge,

il tempo offusca luci e cuori.

Ora solo dolci ricordi …

 

altro giro altra avventura

Domani inizia un nuovo anno scolastico con i miei cuccioli

Gabbiano libero di Tonina Perrone

Presto aprite il portone

entra un bellissimo plotone.

Le mie braccia sono aperte

felici d’abbracciare chi

per tre mesi ha lasciato le aule deserte.

I miei bambini sono tornati!

I loro sorrisi ho ritrovato

e il mio cuore si è riscaldato.

Li guardo bene

non sono più piccini,

non li posso chiamare più topolini!

Ormai sono dei ragazzini,

ma per la maestra Totò

resteranno  sempre i cuccioli che amerò.

BUON ANNO AI MIEI TESORI

La vostra MAESTRA TOTO’

Tonina Perrone