Poesia di colori per : Paolo Brioschi, Rita Somaschi e Virna Danieli

Dal Tacco d’Italia il mio augurio vola da voi: Paolo, Rita e Virna.

 971951_4338319390972_1828228326_n

Poesia di colori

 

Vola leggiadra dove

il profumo d’erba ti coccolò bambina

ad ammirare finestre aperte di anime

a te amiche.

Accarezza le fattezze morbide e delicate

che mani sapienti

hanno donato al mondo

nel nome dell’arte.

Dissolvi il tuo essere

negli attimi colti dallo scatto

che va oltre gli orizzonti

tangibili della materia.

Assorbi e gioisci dell’energia dei colori,

graffi dell’estro di chi ha intrapreso

il cammino tra pennelli e spatole

ascoltando il cuore.

Tutto questo è poesia…

Poesia di colori.

Un omaggio al grande Elio Scarciglia

 

cliccando sull’immagine raggiungerete il sito

 

La limpidezza degli scatti esaltano il contrasto tra lo sfondo nero brillante e i colori accesi , caldi di questi magnifici soggetti che rievocano l’eleganza sublime degli uccelli paradiso.  I fiori con i petali tendenti al rosa sembrano ballerine di danza classica immortalate in un salto a mezz’aria. Questi sono flash di un mondo magico che Madre Natura ci concede quotidianamente, ma solo pochi riescono a coglierne la bellezza e fissarla in immagini destinate a essere ammirate nel tempo.

Scatto immortale…
Sospesi il prima e il dopo
danze di luci
intrecci di colori
imprimono la firma
di chi decide l’attimo
destinato a sguardi estasiati.
Tonina Perrone (Poeta – Lecce)

Inerti e dormienti

Inerti e dormienti

Inerti e dormienti si susseguono
mentre ferro
fende il gelo dell’inverno
con il suo sibilo
andando contro la vitalità di Eolo,
su per lo stivale d’antiche tradizioni.
Oltre il cristallo
braccia protese verso il cielo
chiedono clemenza e un raggio di sole .
Inerti e dormienti
attendono il risveglio
del fuoco divino pronto a esplodere
dal buio delle viscere della terra.
Inerti e dormienti
pronti alle carezze
della fata dal verde manto
tempestato di brillanti colori.
Primavera, portatrice d’inebrianti profumi di vita ,
dallo strascico azzurro e dai ricami dorati
di un tiepido sole desterà gl’inerti e dormienti … alberi.

 

Guardando una mia foto fatta un anno fa mentre transitavo sull’autostrada