100 parole per un’emozione, racconto bonsai.

 

Libertà

pioggiaer8

Quella parola l’aveva imparata sui libri, scritta con il sangue da mille mani, Libertà.

Un giorno si fermò a pensare e dal mondo dell’oblio uscì lei con passo leggero.

– Chi sei ? – chiese titubante alla bellissima donna in candida tunica.

Un sorriso le illuminò il viso:- Sono Libertà! – rispose.

Quanto avrebbe voluto essere come lei: leggera , bella, libera. Libera da paure che opprimono.

Di colpo si sentì goffa al cospetto di tale bellezza, abbassò lo sguardo.

Due pesanti gocce salate si schiantarono al suolo senza rumore, perché chi è prigioniero non fa rumore è silente nel suo male.

Annunci

Scarabocchi d’inchiostro indelebile

Il governo ha approvato il disegno di Legge per la parità dei diritti dei figli. 

sorriso dell'innocenza

Scarabocchi d’inchiostro indelebile

 

Graffi d’ipocrita convenzione

lacera esseri messi al palo.

Una parola su fogli

genera spettri e beffe

a chi nulla ha chiesto,

neppur la vita.

Colpe d’attimi d’amore

restano come scarabocchi d’inchiostro indelebile

sulle pagine di vita.

Ipocrite convenzioni

non devono marchiare a fuoco

l’anima di chi si affaccia alla vita

con l’innocenza dal sorriso rosa.