Poesia

 

Figlia del tormento,
t’annidi negli anfratti della mente.
Raggio di luna riflesso
nel fondo dell’ anima, esplodi
come melodia dai toni stonati
sullo spartito della vita.
Dolorosa e dolce liberazione
per il carnefice che lacera
la certezza del certo,
per darti vita.

Annunci

Una delle tante interpretazioni che ho fatto dal 2006 a oggi

Una delle mie più belle interpretazioni, mentre leggevo ho avuto l’impressione di vivere quelle macchie nere cariche di pathos